D.LGS 81/08

Tramite una serie di collaboratori altamente qualificati selezionati nel tempo, siamo in grado di offrire alle aziende le risorse umane necessarie per l'espletamento delle incombenze burocratiche e la messa in opera delle pratiche necessarie alla Prevenzione del Rischio nei luoghi di Lavoro. Personale giovane, dinamico ed altamente qualificato a disposizione per un sopralluogo gratuito presso la Vostra azienda.

I nostri servizi:

  • Nomina esterna del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP);
  • Stesura del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) ai sensi del D.Lgs 81/08 completo di tutte le valutazione obbligatorie in base alla tipologia di azienda (vedi Link), come:
    • Valutazione Movimentazione Manuale di Carichi, Metodo NIOSH;
    • Valutazione Movimenti Ripetitivi, Metodo OCRA;
    • Valutazione del Rumore con Fonometria Ambientale;
    • Valutazione Vibrazioni "a corpo intero" o "sistema mano-braccio";
    • Valutazione Traino-Spinta con Dinamometri;
    • Campionamenti Ambientali Specifici (es. polveri di legno, fumi di saldatura ecc.);
    • Valutazione del Rischio Chimico secondo il nuovo criterio CLP;
    • Valutazione Stress lavoro correlato;
    • Movimentazione Manuale di Pazienti (Metodo MAPO)
    • Valutazione Microclima
    • Piano di Emergenza ed Evacuazione;
    • Atmosfere esplosive (ATEX)
    • Valutazione delle Emissioni in Atmosfera;
    • Valutazione del Rischio per le lavoratrici gestanti e in periodo di allattamento;

PER ATTIVITA' EDILE/CANTIERI:
  • Collaborazione con RSPP per redigere piani operativi di sicurezza (POS) e il Documento Unico per la Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI);
  • Nomina del Responsabile della Sicurezza nei Cantieri;
  • Nomina di Coordinatore per la Sicurezza per i Cantieri in fase di esecuzione (C.S.E.) ed in fase di Progettazione (C.S.P.)

D.LGS. 231/2001 (vedi link)
Lo Studio MEDLAV è in grado di aiutare l'azienda cliente a pianificare, implementare e gestire regolarmente quanto indicato nel D.Lgs. 231/2001 per sollevarla dalle responsabilità penali previste dal Decreto stesso.